Lettera della Superiora generale

Solennità di san Paolo apostolo

Lettera di sr Anna Caiazza, Superiora generale

Carissime sorelle e giovani in formazione, mi piace iniziare questa lettera con le parole che l’apostolo Paolo ha rivolto ai cristiani di Filippi: Ringrazio il mio Dio ogni volta ch’io mi ricordo di voi. Sempre, quando prego per tutti voi, lo faccio con gioia a motivo della vostra cooperazione per il Vangelo (Fil 1,3-5). Quanto…

Read more »

Pasqua di Risurrezione 2020

Lettera di sr Anna Caiazza, Superiora generale

Carissime sorelle e giovani in formazione, «Cristo, mia speranza, è risorto!»: è il grido gioioso che la Sequenza pasquale pone sulle labbra di Maria di Magdala. Dal sepolcro vuoto del mattino di Pasqua giunge fino a noi, oggi, l’invito a non temere perché «Morte e Vita si sono affrontate in un prodigioso duello». E la… Leggi tutto »

In memoria di Maestra Tecla

Lettera di sr Anna Caiazza

Carissime sorelle e giovani in formazione, nel bellissimo messaggio di Papa Francesco per la 54ma Giornata mondiale delle comunicazioni sociali, due frasi mi hanno particolarmente ispirata per questa lettera: Ciascuno di noi conosce diverse storie che profumano di Vangelo, che hanno testimoniato l’Amore che trasforma la vita. In ogni grande racconto entra in gioco il…

Read more »

Pasqua 2019

Lettera di Sr Anna Maria Parenzan

Carissime sorelle, alcuni stralci di questa composizione poetica della nostra sorella sr. Annamaria Galliano, mi sembrano un bel dono in questo giorno di risurrezione nel quale l’amore del Cristo ci possiede, ci avvolge (cfr. 2Cor 5,14), ci dà ali come di fiamma… Con amore e tenerezza, vorremmo far risuonare, in tutti i cuori, le gioiose… Leggi tutto »

Memoria della nascita al cielo di M. Tecla

Lettera di Sr Anna Maria Parenzan

Carissime sorelle, mentre ci prepariamo a celebrare il 55° anniversario della nascita al cielo di M. Tecla, mi sembra bello guardare a questa nostra “Madre” per imparare da lei, sentirla vicina, ricevere dalla sua esperienza luce e incoraggiamento. Maestra Tecla era una donna capace di profonda comunicazione, di suscitare comunione ed entusiasmo anche nelle situazioni …

Read more »

Lettera di Natale 2018

Sr Anna Maria Parenzan, Superiora generale

Carissime sorelle, a Natale, tutto parla di nascita e di nuovi inizi… Natale è un evento di salvezza che può far sbocciare germogli di vita nuova, di rinnovata fecondità, di santità. C’è come un’unica melodia che pervade la notte dell’Incarnazione e il mattino di Pasqua: l’annuncio della grande gioia, il compimento della promessa di Dio. …

Read more »

Solennità di Gesù Cristo Divino Maestro 2018

Lettera di sr Anna Maria Parenzan, Superiora generale

Carissime sorelle, la preparazione all’11° Capitolo generale si intensifica attraverso l’avvio degli Incontri di delegazione e dei Capitoli provinciali che ci vedranno impegnate, in date diverse, fin verso la metà del prossimo mese di febbraio. È ormai nelle nostre mani la Bozza dello Strumento di lavoro sulla quale si concentrerà la riflessione e il discernimento

Read more »

A Papa Francesco tutto l’amore e la solidarietà

Lettera di sr Anna Maria Parenzan, Superiora generale

Roma, 14 settembre 2018
Festa dell’Esaltazione della Santa Croce

Carissime sorelle,
nel turbine delle notizie delle ultime settimane, vengo a voi con grande fiducia per sollecitare un’accoglienza piena, affettuosa, solidale, delle parole forti e incisive che Papa Francesco ha inviato a tutta la Chiesa attraverso la Lettera al Popolo di Dio dello scorso 20 agosto.

Read more »

Chiusura del Centenario dei Cooperatori Paolini

Roma, 30 giugno 2018 A tutte le sorelle Carissime sorelle, il primo Incontro Internazionale dei Cooperatori Paolini, realizzato in occasione del Centenario, nella cornice romana e nei luoghi delle nostre origini, è stato una grande festa di lingue, di culture, di canti, di entusiasmo paolino… Una vivace assemblea con i colori del mondo! Quasi trecento… Leggi tutto »

Pasqua 2018

Lettera di Sr Anna Maria Parenzan

A tutte le sorelle.  Carissime sorelle, È Pasqua! Ci sentiamo nuovamente invitate nel giardino dove il Signore è stato sepolto. Come Maria di Magdala ascoltiamo la sua voce che ci chiama, lo vediamo, lo tocchiamo, vorremmo trattenerlo mentre gli diciamo, con immenso amore, «Rabbunì… Maestro mio». Lasciamoci affascinare dal Volto del Maestro davanti al quale… Leggi tutto »