Epifania del Signore 2019

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

 

SEGUI LA STELLA

La stella, che avevano visto spuntare, li precedeva. (Mt 2,9)

Voglio condividere con te un ricordo che mi sta particolarmente a cuore…

Alcuni anni fa, in un’intervista televisiva, fu chiesto a un bambino: «Cosa ti piace di più il giorno o la notte?». A sorpresa, la sua risposta fu: la notte! Dopo un attimo di stupore, il giornalista continuò: «Come mai ti piace la notte? Di giorno puoi giocare, correre, ridere e fare tante altre cose». Ma il bambino con un bel sorriso rispose: «Di notte ci sono le stelle!». La bellezza delle stelle è visibile solo nell’oscurità della notte, proprio come succede nella vita. La realtà, per quanto cruda possa essere, regala sempre le sue stelle.

Il Vangelo dell’Epifania (dal verbo greco epiphaino; epi su, verso, dall’alto e phaino apparire, illuminare, splendere) vuole regalarti una stella speciale, quella che guidò i Magi fino a Betlemme e che guiderà te verso il futuro. Si tratta di una stella con quattro raggi luminosi che scoprirai tra le righe o meglio tra le parole che adesso leggerai…

DESIDERIO una delle parole più belle e affascinanti che si possa incontrare: deriva dal latino de (accezione negativa) e dal termine sidus (stella), per cui desiderare significa avvertire «la mancanza delle stelle». È questo il momento in cui il desiderio si fa appassionata RICERCA, cammino, viaggio. I Magi si sono messi in cammino di notte, cercando un misterioso re: un viaggio fatto d’imprevisti e di avventure, di arresti e di riprese, di conquiste e di smarrimenti. Per errore o per fortuna, gli astrologi orientali sbagliano re e città, infatti, finiscono a Gerusalemme, rischiando di essere uccisi dal re Erode. Ma la stella non li abbandona, perché questa volta sorge dalle SACRE SCRITTURE; il profeta Michea rivela ai Magi quello che cercano: Betlemme. Al vedere di nuovo la luce del cammino, provarono gioia grandissima, continuando il viaggio oltre ogni difficoltà: spinti da un forte desiderio, da una profonda ricerca e dall’annuncio delle Scritture! Entrati nella casa, videro la vera stella: GESÙ. Si prostrarono e in silenzio lo adorarono.

Vieni anche tu, avvicinati!

Echi salmici

Lampada per i miei passi
è la tua parola,
luce sul mio cammino.
(Sal 119,105)

Francesca Pratillo, fsp
Allegati