ITALIA
Premio Paoline 2019

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Nel contesto della 53a Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, si è svolto a Roma un incontro di riflessione sul tema scelto per la Giornata, Siamo membra gli uni degli altri. Dalle social network communities alla comunità umana. L’appuntamento è stato organizzato, come ogni anno, dall’Ufficio comunicazioni sociali della diocesi di Roma e l’Associazione Paoline Comunicazione e Cultura. Aperto dal saluto di don Ivan Maffeis, direttore dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della CEI; sono intervenuti Paolo Ruffini, prefetto del Dicastero per la comunicazione della Santa Sede; Marcello Luigi Foa, presidente della Rai; Aldo Cazzullo, giornalista del Corriere della Sera. Ha concluso don Walter Insero, direttore dell’Ufficio comunicazioni sociali della diocesi di Roma:

In questo contesto celebrativo è stato conferito il Premio Paoline 2019 a monsignor Marco Frisina, compositore e direttore di coro e orchestra. Il riconoscimento va «a un artista – dichiara la motivazione – che ha saputo donare il suo straordinario talento per una musica che unisce vita e spiritualità, favorisce l’incontro con il Signore, promuove la comunità umana come ambiente in cui si manifesta quella comunione che segna la nostra identità di credenti».

Durante l’incontro il Coro della Diocesi di Roma, fondato da monsignor Frisina nel 1984, ha eseguito alcuni brani dell’autore.

Il Premio Paoline, giunto alla sua 13a edizione, viene conferito con cadenza annuale a quelle persone o associazioni che si segnalano per aver dato la migliore espressione con la vita, con un’opera o una attività, al messaggio del Papa per la Giornata delle comunicazioni sociali.